Ambienti di apprendimento transmediali inclusivi: gli effetti della DaD sugli studenti con DSA e BES

  • Guendalina Peconio Università di Foggia
  • Federica Doronzo Università degli Studi di Foggia
  • Piergiorgio Guarini Università degli Studi di Foggia
Parole chiave: DSA, BES, apprendimento inclusivo, transliteracy

Abstract

Il presente contributo mira a indagare le percezioni e gli effetti che la Didattica a Distanza ha prodotto sugli individui con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e Bisogni Educativi Speciali (BES). Durante l’ultimo anno, l’emergenza epidemiologica da COVID-19 ha promosso una rimodulazione repentina delle metodologie didattiche e degli ambienti di apprendimento verso l’ubiquitous learning. Tuttavia, già da diversi anni, si avvertiva l’impellente necessità di innovare il fare pedagogico attraverso l’applicazione di nuove tecnologie inclusive e l’accomodamento della didattica al funzionamento cerebrale del singolo alunno. A tal fine, si riflette sulla prevenzione delle difficoltà cognitive e si evidenziano le statistiche scolastiche, riferite all’a.s. 2019/2020, circa le misure compensative adottate per fronteggiare i DSA e BES.

Pubblicato
2021-07-17